Casarano, Bitetto: «Era importante dare una prova di forza»

09.12.2019 18:30 di Anna Laura Giannini   Vedi letture
Casarano, Bitetto: «Era importante dare una prova di forza»

Le dichiarazioni di mister Dino Bitetto, tecnico del Casarano, rilasciate nella sala stampa dello stadio “Capozza”, al termine della gara con il Fasano.

Bitetto: “Vittoria meritata anche se di misura. Siamo riusciti a battere una squadra forte che ha dimostrato tutto il suo valore e i punti in classifica che ha. So di ripetermi, ma continuo a guardare poco la classifica. Cerco di ottenere sempre e comunque il massimo dai calciatori che ho. Un gruppo che apprezza il lavoro che facciamo, risultati e prestazioni lo dimostrano. Dobbiamo solo essere coerenti e costanti, impegnandoci sempre in settimana nel preparare le partite da affrontare come una fossimo una provinciale che pensa di avere di fronte sempre un avversario più forte”.

“E’ stata una partita avvincente, impreziosita da due gol molto belli in avvio e giocata a viso aperto. Sapevamo di poter infastidire la difesa e il portiere avversari sempre giocando in verticale, che su questo il Fasano poteva soffrire e così è stato perché noi l’abbiamo fatto molto bene, non solo nelle occasioni delle reti ma per tutta la partita. Poi è chiaro che il nostro avversario ha dato valore ad una gara che la gente avrà molto apprezzato, e ne sono contento. Il Fasano ha in avanti il punto di forza, anche loro giocano molto in verticale. Hanno quattro elementi d’attacco, abili tecnicamente e veloci, che mettono in apprensione le difese. Noi siamo stati un po’ accorti in una certa fase ma così doveva essere in quel momento. La trasferta a Nocera? Non ce la faccio ad andare così oltre, riprendiamo martedì e valuteremo bene la gara di oggi, cercando di migliorare”.

Sulla sostituzione di Russo: “Ha avuto un problemino al ginocchio e restando in campo avremmo rischiato di peggiorare le condizioni. Poi sino a quel momento aveva speso molto. E comunque anche chi va in panchina merita di giocare, non mi fascio la testa se devo fare una sostituzione”.

Sul mercato: “Il Casarano sta già facendo un ottimo campionato e io cerco di ottimizzare il materiale umano che ho. Ora vediamo: qualcuno magari andrà via, qualcun altro arriverà. Poi per noi allenatori questo è sempre un periodo complicato perché devi sempre mantenere un certo equilibrio”.

Tredici punti in cinque partite: “Sono soddisfatto, non solo dei risultati, ma soprattutto delle prestazioni, sempre in crescendo. Anche stavolta abbiamo dato un altro segnale di miglioramento sul piano del gioco. Per la prima volta da quando sono qui abbiamo affrontato una squadra che ci precedeva in classifica ed era importante vincere proprio per dare una prova di forza”.