ufficiale

Faenza, esonerato il tecnico Andrea Folli

Promozione Emilia Romagna
10.03.2023 00:30 di Davide Guardabascio   vedi letture
UFFICIALE: Faenza, esonerato il tecnico Andrea Folli

Si separano le strade del Faenza calcio e dell’allenatore Andrea Folli che è stato sollevato dall’incarico. Purtroppo hanno giocato a sfavore del mister cotignolese la serie degli ultimi risultati negativi e la situazione di classifica. A sette giornate dalla fine la squadra occupa il decimo posto nel girone D del campionato regionale di Promozione, con otto lunghezze di margine sulla zona play out.

Il rapporto si chiude anzi tempo, ma improntato alla massima correttezza. La società biancoazzurra ringrazia “per la dedizione e la professionalità dimostrati” Andrea Folli il quale da parte sua ha espresso “riconoscenza al direttore sportivo Nicola Cavina per l’opportunità, allo staff tecnico composto dai preparatori atletico e dei portieri Di Nunzio e Santarelli e l’assistente Piazza per l’attiva collaborazione e la squadra per l’impegno profuso”.

Il nuovo allenatore manfredo è Moreno Casamenti, nel recente passato tecnico del Cava Forlì portato e guidato dalla Prima Categoria alla Promozione e poi dopo la fusione con il Ronco, in Eccellenza.

Nella scorsa stagione, Casamenti ha condotto il San Rocco Faenza presa in mano all’ultimo posto, a una tranquilla salvezza in Prima Categoria.

L’allenatore forlivese, coadiuvato dall’assistente e collaboratore Marco Rossi, ha già guidato il primo allenamento settimanale prendendo così conoscenza con la squadra.

“Non c’è molto tempo e a questo punto contano i fatti. Ci sono poche partite alla fine da disputare al meglio con la giusta mentalità e concentrazione. Ringrazio il mio predecessore per il lavoro svolto alla guida della squadra. Fa parte di questo ruolo vivere a volte queste esperienze”.

L’obiettivo del nuovo mister Casamenti, che inizierà il suo campionato domenica 12 marzo, in trasferta sul campo della Libertas Castel San Pietro, terzultima in graduatoria con 17 punti, è di concludere la stagione nel modo migliore proiettandosi subito al futuro.

“Mi sono trovato bene in questa città al San Rocco. Ora la chiamata del Faenza, società di notevole blasone, mi dà uno stimolo importante per contribuire al ritorno in categorie superiori che questa compagine merita senza dubbio”.