Cavese, tifosi sul piede di guerra: «Uno dei peggiori disastri della nostra storia»

04.12.2020 20:00 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    Vedi letture
Cavese, tifosi sul piede di guerra: «Uno dei peggiori disastri della nostra storia»

Continua lo stato di agitazione dei tifosi della Cavese. Dopo il confronto dei giorni scorsi, adesso gli ultras della Curva Sud - Catello Mari hanno diramato un comunicato in cui, con toni forti nei confronti di squadra, proprietà e istituzioni, chiedono una pronta ripresa a partire già dalle prossime sfide. "Indegni! Questa l'unica parola che ci viene in mente per fotografare lo scempio a cui stiamo assistendo. Società, calciatori e staff tecnico, senza dimenticare le istituzioni e chiunque altro remi contro la nostra amata Cavese. Tutti indegni di rappresentare oltre 100 anni di storia e di passione viscerale, tramandata da padre in figlio, frutto di un legame indissolubile di un popolo con la sua terra, mantenuto vivo anche in chi vive lontano", questo l'incipit della nota stampa diffusa dagli ultras.

"Nella stagione 2020/21, ci saremmo quindi aspettati una maturità societaria che, consapevole degli errori compiuti negli anni precedenti, avesse tratto finalmente qualche insegnamento, invece, solito film: Campilongo non confermato, panchina affidata nuovamente a Modica e squadra ancora una volta ricostruita - scrivono ancora gli ultras -, con una rosa infarcita di giovani di belle speranze, finora disattese ed ecco servito uno dei peggiori disastri della gloriosa storia della Cavese Calcio 1919". L'intervento si conclude così: "Tutte le componenti coinvolte, si ricordino di qui in avanti che quando si scende in campo con questa maglia, quando la si rappresenta in ogni sua forma, non si tratta di una semplice squadra di calcio ma un autentico sentimento, un bene di inestimabile valore dalla storia ultracentenaria".