Il video fatto con lo smartphone diventa prova tv: squalificato 5 anni calciatore della Juventus Domo

11.11.2022 19:15 di Maria Lopez   vedi letture
Il video fatto con lo smartphone diventa prova tv: squalificato 5 anni calciatore della Juventus Domo

Segna e corre via esultate ma l'avversario lo stende volutamente con una gomitata. L'arbitro non si accorge di nulla, intuisce che qualcosa sia accaduto ed ammonisce il calciatore. Il gesto antisportivo però viene catturato dagli spalti con un video fatto con uno smartphone e poi pubblicato anche dall'emittente Vco Azzurra Tv. L'episodio è accaduto nel match valido per il campionato di Promozione che vedeva in campo Juventus Domo e Dufour Varallo. Il video è stato poi utilizzato come prova tv.

Mano pesante per il giudice sportivo che ha accettato il video come prova e squalificato Niccolò Falcioni per 5 anni, inoltrando alla Procura Federale richiesta di radiazione da ogni rango e categoria della Figc.

 «La gravità del gesto di Falcioni, e le sue conseguenze sia a breve che lungo termine per la stessa vita quotidiana della vittima, non possono ad opinione di questa Giudice passare inosservate ed impunite solo perché fortuitamente non immediatamente percepite dal direttore di gara e dai suoi assistenti», si legge nelle motivazioni della squalifica. Il giudice motiva anche la richiesta di radiazione: «La scelleratezza e la gratuità della condotta violenta perpetrata, inaccettabile da parte di uno sportivo che si voglia ritenere degno di tale appellativo, impongono l’adozione della sanzione della squalifica ed inibizione nel suo massimo edittale, ossia 5 anni, con richiesta di radiazione del tesserato».