Potenza, il presidente Caiata: «La piazza ha dimostrato grande maturità perché ha capito che...»

18.05.2021 07:45 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    Vedi letture
Potenza, il presidente Caiata: «La piazza ha dimostrato grande maturità perché ha capito che...»

Ospite della trasmissione 3e60 Sport, in onda sulle frequenze di Radio Potenza Centrale, il presidente del Potenza, Salvatore Caiata, ha tracciato un bilancio della stagione dei rossoblu e lanciato uno sguardo verso il prossimo anno: "Mi darei 4 per la prima parte della stagione e 8 per la seconda, quindi in totale la sufficienza. Abbiamo sbagliato la scelta di alcuni giocatori ad inizio anno e la scelta del tecnico quando abbiamo cambiato, però da gennaio in poi non abbiamo più commesso errori. Il mio sogno è un Potenza fatto di potentini, che abbia senso di appartenenza e voglia di riscatto del territorio. Del resto è quello che ho sempre predicato in questi quattro anni ed è stato il segreto del successo del Potenza Calcio".

Caiata non nasconde la possibilità di cedere la società: "All'inizio della stagione ho detto che sarebbe stato il mio ultimo anno e che avrei transitato la società verso il futuro. Ora mettiamo a disposizione la società a chi ha più possibilità di noi perché il Potenza non è di Caiata ma è della comunità. Se dovessero arrivare possibilità migliori , ci faremo da parte. La piazza ha dimostrato grande maturità perché ha capito che la Serie C è un campionato difficile e che richiede grandi investimenti, soprattutto in un girone molto competitivo come il nostro. Quest'anno noi siamo stati competitivi solo nel girone di ritorno, con un rendimento da prime otto in classifica, però i tifosi sanno che per indotto e possibilità economiche, non possiamo ambire a qualcosa in più".

Tra i problemi, c'è anche quello relativo agli impianti: "Il discorso infrastrutture dimostra come in Basilicata non ci sia visione da questo punto di vista. Noi andiamo a giocare contro avversarie che hanno strutture che ci fanno impallidire mentre noi dobbiamo iscrivere sette squadre tra settore giovanile e femminile e abbiamo un solo impianto a disposizione".