Anzi, il presidente Rizzaro: «Partiamo a fari spenti, vogliamo essere la sorpresa del girone»

Eccellenza Lazio
26.09.2020 23:30 di Redazione NotiziarioCalcio.com Twitter:    Vedi letture
Anzi, il presidente Rizzaro: «Partiamo a fari spenti, vogliamo essere la sorpresa del girone»

Profilo basso e voglia di stupire. La nuova stagione dell'Anzio riparte senza proclami altisonanti ma con la voglia di recitare un ruolo di primo piano nel girone B della "nuova" Eccellenza a 16 squadre. Il patron Franco Rizzaro suona la carica a poche ore dal debutto in campionato, previsto domani a Roma contro la Pro Calcio Tor Sapienza dell'ex Camilli: «Quella scorsa è stata una stagione anomala. Noi abbiamo avuto tanti infortuni che hanno decimato la squadra proprio quando ci trovavamo nei piani alti della classifica e poi c'è stato lo stop definitivo al campionato nel momento in cui il gruppo stava ritrovando una sua quadratura. Quest'anno cominciamo a fare spenti, il nostro obiettivo deve essere quello di dare fastidio a tutti e magari diventare la sorpresa del girone. La cosa più importante è aver dato continuità allo staff tecnico, la rosa è stata costruita con criterio e, se dovesse essere necessario, a dicembre siamo pronti ad integrarla». La prima stagionale, in coppa contro la Luiss, ha segnato il ritorno alle gare ufficiali nel Lazio dopo oltre sei mesi: «Purtroppo è arrivata una sconfitta, anche se tutti hanno visto le immagini e hanno potuto vedere l'episodio del rigore decisivo in pieno recupero. Ormai è inutile lamentarsi, accettiamo il risultato del campo e pensiamo al campionato. Sabato scorso abbiamo avuto comunque delle indicazioni positive e i nostri giovani si sono messi nuovamente in luce, come Ippoliti che è un 2002 e ha realizzato una bellissima rete. Tra l'altro, in questa stagione avremo due squadre in Élite, l'Under 14 e l'Under 17. Sono risultati che non vengono sottolineati molto perché non siamo una società di Roma, ma in tutta la provincia siamo tra i club migliori che ci siano».